martedì, 22 Settembre 2020

Ferragosto/2, in crescita la Sicilia e le sue isole

Ma chi parte a ridosso del 15 agosto predilige le mete straniere

Mete straniere le preferite per chi parte a ridosso di Ferragosto. Lo dice l’Osservatorio turistico di telefono Blu, secondo il quale oltre il 55% degli italiani andrà all’estero e almeno una metà di questi partirà per destinazioni lontane, dai Caraibi al Sudamerica, dall’Estremo oriente alle mete dell’oceano indiano. Ll’altra metà, invece, preferirà le mete mediterranee e le capitali europee. Fra i pendolari del Ferragosto, invece, spopola il mare con il 76% delle preferenze. Quanto ai mezzi di trasporto l’auto propria è utilizzata da almeno 5 milioni di persone in partenza; a prendere l’aereo saranno in questi giorni almeno mezzo milione di viaggiatori e un altro mezzo milione utilizzerà il traghetto. In arrivo sempre in questo periodo sono quasi 2 milioni di stranieri alle frontiere, oltre un altro mezzo milione che sbarcherà agli aeroporti. In testa tra le mete preferite le principali spiagge di Romagna, Sardegna, Ponente Ligure, Veneto e Marche. In discesa la Puglia, crescono invece il Golfo di Napoli, la Sicilia e la Calabria. Fra le isole le più affollate sono Ischia ed Elba, ma il pienone si registra un po’ in tutti gli arcipelaghi da quelli siciliani a quelli pontini. Fra i laghi in testa è il Garda che per la prima volta registra il tutto esaurito, ma va bene anche il Lago Maggiore. Appena la sufficienza meritano invece, per quanto riguarda la montagna, le Dolomiti, la Valle D’Aosta e l’Appennino tosco-emiliano. Gli agriturismi viaggiano alla grande in Toscana, Trentino, Umbria ed Emilia Romagna. Fra le città d’arte in testa Venezia seguita da Roma e Firenze.

News Correlate