lunedì, 22 Luglio 2024

Ferrovie, rivoluzione low cost sul Roma-Milano

Biglietti a 9 Euro con il nuovo Eurostar e biglietti on line

Rivoluzione low cost per le ferrovie italiane. A partire dalla metà del prossimo mese di dicembre Trenitalia metterà a disposizione dei passeggeri, sull’esempio di quanto fanno le compagnie aeree a basso costo, un treno Eurostar Roma-Milano ogni giorno al prezzo aggressivo di 9 euro. Il treno, che impiegherà 4 ore e 30, così come avviene per le compagnie aeree a basso costo, sfrutterà stazioni meno intasate delle principali, ma comunque non secondarie. Sarà uno dei primi a partire al mattino da Roma Tiburtina, raggiungerà Firenze (probabilmente nella stazione di Campo di Marte), per poi toccare Bologna e concludere il suo itinerario a Milano Rogoredo. Nella tarda serata percorso inverso a partire da Milano Rogoredo con arrivo a Roma Tiburtina. Il treno low cost, un Etr 450 di prima generazione, con una capacità di circa 400 posti, sarà interamente disponibile, senza distinzione di classe fra 1^ e 2^. Essenziale nei servizi (mancherà ad esempio il servizio ristorazione), l’Eurostar economico avrà la stessa percorrenza degli altri fratelli a tariffa piena e consentirà di fatto con la spesa di soli 18 euro di andare e tornare in giornata da Roma a Milano anche a quei passeggeri non decisamente legati ad un’orario specifico di partenza. L’iniziativa pilota che, sotto il profilo commerciale è una innovazione assoluta nella centenaria storia delle ferrovie italiane, punta ad incrementare il volume di passeggeri e ad aggredire nuove fasce potenziali di clientela. Attualmente le Ferrovie vantano circa 1 milione e 600 mila passeggeri/viaggio all’anno sulla tratta Roma-Milano. Trenitalia punta molto su quest’iniziativa che potrebbe aprire prospettive interessanti anche per il bilancio della società. Un successo del Roma-Milano low cost potrebbe indurre il neo amministratore delegato Roberto Testore a valutare l’opportunità di replicare lo schema anche per altre tratte o ad intensificarne le frequenze, sempre con l’obiettivo di spostare traffico su nodi meno congestionati ed attrarre clientela. Per marcare anche visivamente la novità dell’iniziativa ed il parallelismo con il normale servizio di linea, il treno a basso costo potrebbe avere anche un ”vestito” in grado di differenziarlo dagli altri. Una colorazione diversa dagli altri Etr 450. La scommessa si gioca su una clientela più avvezza ad utilizzare la tecnologia informatica e l’uso di Internet: i biglietti, infatti, non verranno venduti nelle biglietterie, ma acquistati on-line, a partire dal 29 novembre, tramite un apposito sito Internet. L’acquisto del biglietto darà comunque diritto alla prenotazione del posto.

News Correlate