Ferrovie/2, Cgil: Catania? Non lo rimpiangeremo

Cisl e Uil: “Cipolletti-Moretti scelta azzeccata”

“Di certo non lo rimpiangeremo”. Questo il commento a caldo del segretario confederale della Cgil, Nicoletta Rocchi, sull’uscita di Elio Catania dalle Ferrovie. “Le ferrovie – ha detto la sindacalista – hanno raggiunto un punto di non governo. Il problema della sicurezza e della puntualità sono sotto gli occhi di tutti. Ora anche i conti dell’azienda sono arrivati a livelli di guardia. Ora c’é bisogno di una persona che si occupi con dedizione delle Ferrovie, cosa che lui ha dimostrato di non essere in grado di fare”. Quella di Moretti e Cipolletta è una “indicazione azzeccata” sostiene il segretario generale della Uil, Luigi Angeletti: “Persone capaci, competenti, riusciranno a gestire le Ferrovie facendole uscire dalle difficoltà in cui si trovano oggi”. Per il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni, “sono due personalità del mondo manageriale italiano che hanno dimostrato in passato doti di equilibrio e professionalità, con i quali il sindacato spera ora di costruire nuove relazioni industriali nell’esigenza di un rilancio del sistema ferroviario italiano”. Secondo Bonanni, il rilancio dovrà riguardare l’intero territorio nazionale “salvaguardando i livelli occupazionali e
i diritti dei lavoratori”.

News Correlate