martedì, 25 Giugno 2024

Feste di fine anno, oltre 10 milioni in viaggio

Secondo i dati di Federalberghi, diminuiscono gli italiani in partenza

Saranno 10 milioni e 100 mila gli italiani che si metteranno in viaggio durante le prossime feste di fine anno. Una cifra inferiore rispetto agli undici milioni e mezzo dello scorso anno. E, per risparmiare, si preferisce rimanere entro i confini nazionali. Ad affermarlo e’ un’indagine della Federalbeghi, da cui emerge che il periodo preferito per partire e’ quello di Capodanno piuttosto che di Natale. Dal rapporto emerge, infatti, che saranno 4,8 milioni gli italiani che partiranno, dormendo almeno una notte fuori casa. L’80% di loro preferira’ rimanere in Italia (nel 2004 era il 75%), mentre soltanto il 20% varchera’ i confini nazionali (25% nel 2004). Le regioni italiane preferite sono il Lazio (che attira il 15,9% della domanda grazie al traino della capitale), il Trentino Alto Adige (12,8%), la Campania (11,1%), la Toscana (8%) e la Sicilia (7,3%). Le vacanze piu’ gettonate sono quelle in montagna (34,4%), in una citta’ diversa da quella di residenza (29,7%), al mare (15%) e nelle citta’ d’arte (11,7%). Sempre con un occhio al portafoglio, si preferisce alloggiare in casa di parenti o amici (33,9% rispetto al 36,6% del 2004), seguono poi gli alberghi (29,5%, in aumento rispetto al 26,8% dello scorso anno) e le case di proprieta’ (19,8% rispetto al 15,3% del 2004). Per Natale, si trascorreranno, in media, 6,2 notti fuori casa (5,9 notti nel 2004) e si spenderanno in media, pro-capite, 671 euro, piu’ dei 660 dello scorso anno (cifra comprensiva di trasporto, alloggio, cibo, divertimenti). Il giro d’affari generato sara’, quindi pari a 3,2 miliardi di euro, meno dei 3,8 dell’anno scorso.
Va meglio un po’ meglio a Capodanno, periodo scelto per partire da 5,3 milioni di italiani, che dormiranno almeno una notte fuori casa. A questa cifra vanno ad aggiungersi i 2 milioni di italiani che prolungheranno le proprie vacanze dal Natale fino alla fine dell’anno. Si arriva cosi’ ad un totale di 7,3 milioni in vacanza fino al 31 dicembre. Anche in questo caso la maggioranza rimarra’ in Italia, ben l’84% (79% nel 2004), mentre il 16% (il 21% l’anno scorso) andra’ all’estero. Le regioni italiane preferite per trascorrere gli ultimi giorni dell’anno sono la Lombardia (12,1%), il Veneto (10,6%), la Campania (10,3%), la Toscana (10,1%), il Piemonte (8,9%) e la Liguria (7,9%). Anche in questo caso, in cima alle preferenze e’ la montagna (45%), seguita dalle citta’ d’arte (26%) e dal mare (22%). Stavolta, si alloggera’ soprattutto negli alberghi (41,3% rispetto al 35,9% del 2004), poi in casa di parenti o amici (28,2%) e in quelle di proprieta’ (10,1%). La media delle notti trascorse fuori casa si assestera’ intorno alle 3,4 notti (rispetto alle 4,1 del 2004) e la spesa media pro-capite sara’ di 485 euro (524 euro nel 2004), con un giro d’affari pari a 2,6 miliardi di euro, in diminuzione rispetto ai 3 miliardi dello scorso anno.
Chi ha deciso di non partire per queste feste lo ha fatto essenzialmente per motivi familiari (47%), economici (29%) e lavorativi (14,5%). Il 6,4% preferisce, invece, partire in un altro periodo dell’anno.

News Correlate