giovedì, 24 Settembre 2020

Fiavet e Uras: no alla city tax in Sicilia

Danni irreparabili per il turismo dell’Isola

“La tassa comunale di ingresso e di soggiorno rappresenta un tentativo maldestro e dannoso di trovare risorse aggiuntive per sostenere lo sviluppo turistico”. La critica arriva da Giuseppe Cassarà, presidente Fiavet e Sebastiano De Luca, presidente Uras, che in una nota ricordano come “tanti anni fa la lotta degli operatori turistici portò alla soppressione della iniqua tassa di soggiorno che gravava sul settore. Oggi la tassa prevista dalla Finanziaria non potrà che produrre danni irreparabili a tutto il sistema economico che vive del turismo siciliano”. Per queste ragioni Uras e Fiavet Sicilia, chiedono alle forze politiche di maggioranza e di opposizione, al Governo della Regione e ai comuni di impegnarsi perché tale normativa non venga approvata e, nella malaugurata ipotesi della sua approvazione, non venga applicata nella nostra Regione.

News Correlate