martedì, 22 Settembre 2020

Fiumicino, stop di 4 ore il 19 settembre

Il Sult proclama lo sciopero contro l’operazione finanziaria tra Adr e Flight Care

Il 19 settembre i lavoratori di Aeroporti di Roma incroceranno le braccia dalle 12 alle 16. A proclamare lo sciopero il Sult che protesta contro l’operazione finanziaria che coinvolge Adr SpA e la spagnola Flight Care. “Aeroporti di Roma – ricorda una nota del Sult – si è accordata con Flight Care, della holding FCC (società di costruzioni), per la vendita del 100% del pacchetto azionario della propria azienda di assistenza aeroportuale AdR Handling”. Un’intesa legata alla “necessità di AdR di sanare il forte debito che il consorzio Leonardo (di cui è parte principale Gemina di Romiti) ha contratto con le banche per acquisire il pacchetto azionario dell’azienda aeroportuale quando è stata privatizzata nel 2000”. Il debito “ammonta a 1 miliardo e 300 milioni di euro” e “nonostante AdR SpA sia in attivo”, pone grosse difficoltà finanziarie alla società. “Il consorzio Leonardo – prosegue la nota del sindacato – ha comprato all’ingrosso e sta vendendo al dettaglio. E’ scandaloso che l’azienda aeroportuale della capitale, che ha avuto la concessione dallo Stato per 40 anni, dismetta proprio il ramo d’azienda principale e strategico, dal punto di vista funzionale, cioè quello dell’assistenza ai passeggeri e agli aeromobili”. Secondo il sindacato, “c’è il rischio che tra pochi anni la nuova azienda di assistenza fallisca con gravissime ripercussioni sociali ed occupazionali”.

News Correlate