domenica, 13 Giugno 2021

Gli agenti di viaggio preferiscono le associazioni d’assalto

Uno studio condotto da Guida Viaggi rivela il malcontento degli Adv

Le nuove associazioni delle agenzie di viaggi recentemente sorte in alternativa alla Fiavet stanno facendo breccia nella categoria. Lo rileva un’indagine svolta dalla rivista Guida Viaggi che ha interpellato 600 agenti sulle nuove associazioni, in particolare “Autotutela” e “Agenti in primo piano” che nascono proprio con l’intento di scuotere le coscienze degli agenti di viaggi. Ne risulta che il 56 per cento degli intervistati preferisce la prima delle due, mentre il 61 per cento non si sente rappresentato da nessuna di esse. Il dato più interessante emerge alla domanda “Cosa dovrebbero fare di diverso dalle altre associazioni?”, dove una schiacciante maggioranza, l’82 per cento, risponde con un indifferente o sfiduciato “non so”. Solo il 6 per cento azzarda un timido “Dovrebbero tutelarci”. Il risultato e’ anche un evidente segnale dello stato di disagio che sta vivendo la categoria degli agenti di viaggi di fronte alla crisi di mercato e alle iniziative dei fornitori di servizi, soprattutto compagnie aeree, per contenere i costi, scaricandoli sulle agenzie.

News Correlate