martedì, 29 Settembre 2020

Gli italiani tornano nella Terrasanta

Nel 2003 26 mila connazionali hanno visitato Israele

Torna la voglia di Israele tra i turisti italiani. La conferma è venuta dalla Borsa internazionale del turismo, conclusasi ieri a Milano. Nel corso del 2003 sono stati 26 mila i turisti italiani che hanno visitato il Paese, con una crescita del 53% rispetto all’anno precedente. Una percentuale di incremento che è superiore al 22% totalizzato dai turisti di tutto il mondo, un milione 63 mila ospiti rispetto agli 862 mila del 2002, e maggiore anche a quella della Francia, che ha segnato lo scorso anno un aumento
del 47%. ”I dati di questi giorni – sottolinea Zvi Lotan,
responsabile dell’ Ente del turismo israeliano in Italia –
confermano il segno di un ritorno dei pellegrini in terra di
Israele, anche se siamo ancora lontani dal record di 180 mila
turisti italiani toccato nel 2000”. Tre le ragioni, per Lotan, di questo rinnovato interesse nei confronti di Israele. ”Dopo quanto accaduto a New York nel settembre 2001, il terrore è entrato in casa di tutti, non solo
da noi – spiega – in più bisogna considerare che non c’è nulla che può rimpiazzare il richiamo religioso della Terrasanta, e in ultimo, forse oggi gli italiani guardano con un’ottica diversa ai luoghi di conflitto”. In stagioni di globalizzazione del pericolo terroristico, Israele può sperare già nel 2005, conferma Lotan, in un reale rilancio del turismo proveniente dall’ Italia. Per favorire la ripresa dei viaggi in Terrasanta, secondo quanto annunciato, dal 22 al 25 febbraio prossimo una delegazione di 25 operatori italiani, della quale farà parte mons.Andreatta, dell’ Opera
romana pellegrinaggi, sarà a Gerusalemme per partecipare alla
terza conferenza per il turismo. Tra le novità che saranno
presentate, un itinerario inedito, chiamato ”La via della
frutta”, che si snoda tra le colline del Golan, per far
conoscere i luoghi di produzione e confezionamento della frutta che giunge anche sulle tavole italiane, e un circuito battezzato ‘La via dei murales’, nel cuore di Gerusalemme, riservato agli appassionati d’arte.

News Correlate