giovedì, 29 Ottobre 2020

I Rolli di Genova entrano nel Gotha dell’Unesco

Il sistema di dimore nobiliari nominato patrimonio dell’umanità

Le antiche dimore nobiliari dei Rolli di Genova, e con essi gran parte del centro storico, sono stati riconosciuti dall’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Quarantadue i palazzi, tutti costruiti tra il Cinquecento e il Seicento, inseriti in questo “sistema” che percorre il cuore della città. Con l’inserimento dei Rolli nell’albo d’oro dell’Unesco i siti italiani considerati patrimonio dell’umanità salgono a 41. Intanto, in un futuro non troppo lontano, c’è gia chi immagina il recupero degli altri quaranta Rolli dislocati in zone meno note e vitali del centro storico. Una peculiarità tutta genovese, quella dei “rolli”, raggruppamenti di alloggi privati che venivano riservati ad ospiti di riguardo in visita alla città. Esteso per buona parte del centro storico di Genova, il sito dei
Rolli comprende circa 80 palazzi nobiliari appartenuti a banchieri, armatori e mercanti delle famiglie più ricche e potenti. Di questi 42 sono stati restaurati in questi anni. Complessivamente l’intervento di riqualificazione sui palazzi dei Rolli ha comportato un impiego di risorse finanziarie stimabili in 10 milioni di euro tra finanziamenti privati e contributi erogati dal Comune e dalla Soprintendenza.

News Correlate