sabato, 17 Aprile 2021

I seminari turistici dell’Aapit di Palermo.

L’Anci presenta il bando di concorso per i borghi piu’ belli

Una giornata per fare il punto sul turismo nella provincia di Palermo e presentare il bando di concorso per i borghi più belli, organizzato in ambito nazionale dall’associazione dei comuni italiani (Anci). Si è tenuto oggi, mercoledì 7 maggio, a partire dalle ore 9, all’hotel “La Torre” di Mondello, aperto dal saluto dell’assessore provinciale al turismo, Salvatore Sammartano, il terzo appuntamento con il ciclo di incontri promossi dall’Aapit (Azienda autonoma provinciale per l’incremento turistico) nell’ambito del progetto per il marchio doc di qualità turistica, già “varato” in ristoranti, alberghi e imprese del settore sparse sul territorio. Fra i relatori, il responsabile nazionale di Legambiente per il turismo, Luigi Rambelli; Antonio Cenci, responsabile nazionale per la consulta turistica dell’Anci; il dirigente dell’Aapit, Saverio Panzica; Ettore Pottino, consigliere nazionale “Agriturist”, il presidente di Adiconsum, Benedetto Romano; il rappresentante della segreteria regionale di Legambiente, Beppe Zaso; il docente palermitano di ecologia marina, Silvano Riggio; il responsabile del Fai di Palermo, Giuseppe Barbera. Nel corso del convegno verranno affrontati i temi del turismo sostenibile, della promozione della qualità ambientale, della valorizzazione dei parchi e delle riserve marine, sulla scorta dell’esempio di Ustica, del ‘boom’ delle aziende agrituristiche. Il seminario è inoltre l’occasione per presentare l’iniziativa lanciata dall’Anci e rivolta ai piccoli centri italiani, veri e propri gioielli formato “borgo”. Il progetto, già avviato con la raccolta delle istanze in tutto il paese, prevede la nascita di un vero e proprio marchio di certificazione, che, riconoscendo i borghi più belli, provvisti di determinati requisiti storici, ambientali, geografici e artistici, potrà essere speso sul piano della promozione e della valorizzazione turistica. Due comuni della provincia di Palermo hanno già avanzato la richiesta di certificazione: si tratta di Petralia Soprana e Geraci Siculo.

News Correlate