mercoledì, 27 Gennaio 2021

Iata, nel 2002 spesi 5 Mld di dollari per la sicurezza

Chiesto all’Ue l’intervento sui Governi

L’ intensificazione di misure di sicurezza, divenuta una priorità dopo gli attentati dell’11 settembre, hanno comportato lo scorso anno alti costi per l’industria del trasporto aereo, fino a 5 miliardi di dollari. Lo ha detto il direttore generale e amministratore delegato di Iata, Giovanni Bisignani, parlando ad Atene dove è in corso ‘Avsec’, meeting annuale delle compagnie aeree internazionali sul tema della sicurezza.
Nel 2002, ha aggiunto Bisignani, il governo americano ha
disposto sgravi fiscali ma questa misura è ora decaduta. Per
quanto riguarda l’ Europa, la Iata ha chiesto alla Ue una
decisione che obblighi i governi ad assumere la responsabilità e a prevedere fondi per le misure di sicurezza.

News Correlate