martedì, 20 Aprile 2021

Il futuro dell’Incentive è tra i mari

Sempre più navi-congresso, con una crescita annua del 15%

Il mercato dell’ Incentive nell’ambito del turismo crocieristico internazionale è destinato ad aumentare nei prossimi anni con un tasso di crescita del 15 % annuo. Secondo una recente indagine svolta dal Gruppo Festival, sono infatti sempre di più le aziende europee, sia di grandi sia di medie dimensioni, a scegliere il prodotto crocieristico per organizzare meeting, convegni, conferenze o semplici viaggi di gruppo a bordo di una nave da crociera, in particolare d’inverno e nell’ area del Mediterraneo. Che le moderne navi da crociere siano straordinari ed efficientissimi ”pala congressi” viaggianti lo dimostrano gli eventi che si sono svolti sulle navi Festival negli ultimi due anni: dai Grandi G8 convenuti in Italia nel luglio 2001 fino al Convegno Mondiale sull’ Infanzia – Children and the Mediterranean – che si è svolto di recente a Genova e ha dato inizio ufficiale alle celebrazioni di Genova 2004 capitale europea della cultura. Nel 1999, le ”company cruises” (o crociere aziendali) costituivano circa il 5 % del fatturato totale della compagnia; nel 2003 sono passate al 10 %, attestandosi su una quota pari a circa 32 milioni di euro, e nel 2004 supereranno la soglia del 15% del fatturato globale e della movimentazione passeggeri annuale di Festival Crociere. ”Il settore Incentive è di certo il più dinamico e quello che mostra i segnali di maggiore crescita nel comparto” rileva Gianfranco Bozzini, Amministratore Delegato di Festival Crociere. ”Il Mediterraneo è l’area che esercita la maggiore attrattiva per i Gruppi e le Aziende, e non e’ un caso. Grazie alla sua storia, alle tradizioni e ad un clima particolarmente mite anche durante la stagione invernale, il sud del Mediterraneo si dimostra un’area ideale per la clientela proveniente da tutte le aree europee, specialmente dell’Europa continentale”.

News Correlate