Il Governo australiano lancia l’allarme terrorismo in Malaysia

Secondo il ministero degli Esteri sono in programma sequestri di turisti

Gruppi terroristici in Malaysia starebbero preparando piani per sequestrare turisti occidentali nei popolari luoghi di vacanza e di nuoto subacqueo, lungo la costa dello stato di Sabah. L’avvertimento viene dal ministero degli esteri australiano, che in un nuovo avviso ai viaggiatori dichiara di aver ricevuto ”informazioni credibili che dei terroristi stiano pianificando attacchi a fini di sequestro mirando a localita’ turistiche frequentate da stranieri”. L’avviso ricorda che degli stranieri sono stati rapiti in passato dalla regione occidentale di Sabah e da isole al largo della sua costa. ”Attacchi a fini di sequestro in parti della costa di Sabah ed in isole vicine non possono essere esclusi”, prosegue l’avviso. Una portavoce del ministero stesso a Canberra ha confermato che l’ambasciata australiana a Kuala Lumpur si e’ consultata con
il governo malese sul nuovo avvertimento. L’Australia, stretto alleato militare degli Usa, ha irritato diversi dei suoi vicini asiatici con una serie di avvisi ai viaggiatori emessi, dopo gli attentati dell’11 settembre 2001 in Usa e del 12 ottobre 2002 nell’isola indonesiana di Bali, in cui morirono oltre 200 persone fra cui 88 turisti australiani.

News Correlate