giovedì, 4 Marzo 2021

Il Mart apre a Joan Mirò

Dall’11 settembre, nella sede di Rovereto, oltre cento opere dell’artista catalano

Il Museo di arte moderna e contemporanea di Rovereto ospita le affascinanti opere di Joan Miró. Sabato 11 settembre si apre la mostra dedicata a questo artista nato a Barcellona nel 1893, che scelse di dedicarsi alla pittura a vent’anni quando già era avviato alla carriera di impiegato.
Fino al 28 novembre si potranno vedere oltre cento opere tra sculture, dipinti, disegni, acquerelli e arazzi firmate da Joan Mirò, che con le sue creazioni ha cercato di regalare sempre nuove emozioni e suscitare nuovi sogni, come lui stesso ha dichiarato: “In un quadro dobbiamo poter scoprire cose nuove ogni volta che lo vediamo. Possiamo guardare un quadro per una settimana e non pensarci più. Possiamo guardare un quadro per un secondo e pensarci tutta la vita”.
Caratterizzano la sua arte il trionfo fastoso dei colori, le forme accostate con fantasia fanciullesca, l’utilizzo di materie grezze e prese dalla strada, il continuo rimando al mondo dei sogni, il grandioso universo di simboli e dei personaggi fantastici. Una pittura quella di Mirò che appare immediata, giocosa e piacevole, ma che nasconde un richiamo alle origini che stiamo perdendo, e che a ben guardare talvolta è addirittura inquietante: tuttavia, si ritrova sempre in lui una grande forza creatrice, una gioia che alla fine irride alle nostre piccole e grandi quotidiane preoccupazioni.
La mostra nasce dalla collaborazione con la Fondazione Maeght di Saint-Paul-de-Vence, presso Nizza e lo State Russian Museum di San Pietroburgo. È aperta con il seguente orario: da martedì a domenica dalle 10.00 alle 18.00, il venerdì dalle 10.00 alle 21.00. Chiuso il lunedì.

Info: 800 397760, 0464 438887 –

News Correlate