lunedì, 29 Novembre 2021

Il mondo dei campeggiatori si organizza

Le quattro associazioni all’unisono chiedono più ricettività e sicurezza

Aree di sosta, iniziative per la riscoperta e il rilancio dei centri minori italiani, sicurezza del campeggiatore, iniziative utili per il consolidamento e il rilancio del settore. Sono questi alcuni obiettivi comuni intorno ai quali le quattro organizzazioni rappresentative dei campeggiatori a livello nazionale hanno concordato di unificare le proprie strategie. Intanto, dopo aver analizzato le tematiche riguardanti l’accoglienza per le famiglie in caravan e in autocaravan nei comuni italiani, e’ stata elaborata una piattaforma per la
progettazione di strutture ricettive. L’idea e’ di sottoporre all’attenzione degli amministratori pubblici e delle autorita’ istituzionali la promozione e lo sviluppo del turismo e della cultura adottando, a seconda del contesto specifico morfologico ed economico, una di queste soluzioni: parcheggi specifici delimitati oppure inseriti nel contesto di un parcheggio preesistente con stalli di sosta adeguati e riservati alla sosta di caravan e autocaravan; aree di sosta attrezzate e delimitate con stalli di sosta adeguati e riservati alla sosta di caravan e autocaravan. La sosta si intende con occupazione di spazio esterno al veicolo e a tempo indeterminato, salvo regolamenti comunali, quali campeggi municipali privati o pubblici dotati di infrastrutture minimali; aree attrezzate multifunzionali idonee ad ospitare la sosta dei veicoli e altre attivita’ culturali, turistiche ed economiche. Intanto per il 25 gennaio e’ previsto un convegno al Senato con la partecipazione di operatori del settore.

News Correlate