venerdì, 22 Ottobre 2021

Il nuovo aeroporto a 100 metri dalla casa di Sciascia?

Se ne discuterà nel prossimo Consiglio comunale, anche se fa già parte del piano

Fra Leonardo Sciascia e la sua terra c’è sempre stato un legame fortissimo. Ancor di più con la sua casa di campagna tra le colline di Racalmuto, dove lo scrittore riusciva a trovare quella serenità indispensabile per dare vita alle sue opere. Ora quella villetta, immersa fra le colline di Racalmuto, potrebbe presto essere sorvolata da aerei di linea e voli charter. Nei progetti, infatti, la pista di atterraggio sorgerà a meno di cento metri dalla casa di contrada Noce, il ‘buen retiro’ dello scrittore, tra gli ulivi del centro della Sicilia. Ora il sindaco di Racalmuto, Luigi Restivo, lancia l’allarme: ”Meta costante di curiosi e intellettuali, in quella casa lo scrittore si ritirava per scrivere i suoi libri. La villetta è rimasta agli eredi di Sciascia che quando è stato reso noto il progetto mi hanno espresso il loro dispiacere”’. La vicinanza del ‘rifugio’ di Sciascia, la conformazione collinare del territorio e la solida presenza di un’ economia rurale e imprenditoriale, secondo il sindaco, che ha affidato le proprie perplessità ad una lettera pubblicata ieri dal quotidiano La Sicilia, ”dovrebbero consigliare maggiore prudenza nel realizzare un’ opera che rischia di danneggiare il paesaggio e il tessuto produttivo locale”. Nei prossimi giorni il progetto di massima sarà esaminato dal Consiglio comunale convocato in seduta straordinaria. ”In quella sede vedremo cosa fare – conclude il sindaco – Spero che questo problema venga affrontato con la massima serietà da parte di tutti”.

News Correlate