sabato, 15 Giugno 2024

Il Satiro danzante torna in Sicilia

Il 12 luglio sarà accolto trionfalmente a Ma zara del Vallo

Reduce dai successi romani, il Satiro danzante torna in Sicilia. Sono previste accoglienze
trionfali sabato 12 luglio a Mazara del Vallo, dove la statua bronzea trovera’ la sua definitiva sistemazione nella chiesa sconsacrata di Sant’Egidio, nel cuore della vecchia città. Fino ad ora il Satiro è stato in mostra prima nella sala della Regina della Camera dei deputati e poi ai Musei capitolini. Ma la sua destinazione naturale sarà la Sicilia. E’ stato infatti l’equipaggio del motopesca capitan Ciccio a recuperare il reperto il 4 marzo 1998 nel tratto di mare tra Capo Bon e Pantelleria. Faceva parte del carico di una nave che aveva fatto naufragio tra il III e il II secolo avanti Cristo. L’archeologo Sebastiano Tusa, che per primo ha preso in
consegna la statua, ha avanzato l’ipotesi che avesse altri ”compagni di viaggio” e che fosse inserita in un complesso scultoreo. Il Satiro avrebbe in sostanza avuto una parte in una danza orgiastica tipica del ciclo dionisiaco. Dopo il recupero, la statua è stata sottoposta a una lunga cura nell’Istituto centrale del restauro. Sabato, in occasione del ritorno a casa, il Comune di Mazara ha organizzato una serata di festeggiamenti con un concerto dell’ orchestra del teatro Massimo di Palermo, uno spettacolo di balletti e la proiezione di un documentario.

News Correlate