mercoledì, 2 Dicembre 2020

Il viceministro Tassone rilancia l’ipotesi Ministero del Mare

Coordinerebbe il settore della pesca, infrastrutture, trasporti, ambiente e beni culturali

Istituire un Ministero del Mare
che coordini tutte le attivita’ dei dicasteri che, a vario
titolo, hanno attualmente la competenza, quali quello della
pesca, delle infrastrutture e dei trasporti, dell’ ambiente e
dei beni culturali: a proporlo e’ stato il vice ministro alle
Infrastrutture e ai trasporti, Mario Tassone.
”Al momento – ha sostenuto Tassone – non si sa a chi spetti
il coordinamento delle varie competenze che riguardano il mare.
A mio avviso e’ finito il tempo dell’ accorpamento ed occorre,
invece, andare verso l’ istituzione di un nuovo dicastero che
dia ancora maggiore importanza al settore”.

News Correlate