giovedì, 21 Gennaio 2021

In Trentino rivive la foresta dei violini

Una mostra dedicata al “legno di risonanza” di Paneveggio

Sono poche, pochissime, una decina, le foreste in Europa da cui si può trarre quel legno speciale con cui si fabbricano i violini e gli altri strumenti musicali in legno. Una di queste è Paneveggio, parco naturale sotto le Pale di San Martino, fra la Val di Fiemme e il Primiero, dove in queste settimane è aperta una mostra che illustra tutto il ciclo della lavorazione. Campioni di legno, spaccati degli strumenti in diverse fasi, pannelli illustrativi e 12 strumenti completi, moderni e di impostazione antica. Protagonista è il legno, il “legno di risonanza”, che si trae principalmente dagli abeti rossi cresciuti in condizioni perfette. Si pensi che su 12 mila metri cubi dell’ottimo legname che ogni anno si trae dalla foresta di Paneveggio, solo una minima quantità, dai 20 ai 50 metri cubi, ha le caratteristiche per diventare materiale per strumenti musicali, cioè basso peso specifico, elasticità, stabilità, buona lavorabilità e soprattutto un alto rapporto tra la velocità di trasmissione degli ultrasuoni in senso longitudinale e trasversale (rispetto alle fibre). La mostra è un’incredibile opportunità di scoprire questo fantastico mondo, dove contano ancora gli stessi fattori che erano importanti ai tempi di Stradivari: la conoscenza degli alberi e del loro legno, le modalità di segagione e stagionatura, la tecnica di costruzione del maestro liutaio. Chi volesse immergersi completamente in questa atmosfera può, oltre a visitare la mostra, partecipare a una escursione guidata, intitolata “Cercando gli alberi che suonano”. Insieme agli esperti forestali del Parco si andrà alla scoperta di quelle piante speciali che poi daranno origine al legno di risonanza, si passerà presso la xiloteca dove il legno spaccato viene messo a stagionare, si ascolteranno le spiegazioni di un esperto liutaio, per finire poi con la mostra vera e propria. La mostra (ingresso gratuito) è aperta tutti i giorni fino al 31 agosto dalle 9.30 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 18.00, mentre l’escursione va prenotata al Centro visitatori di Paneveggio.
Info: tel 0462 576283

News Correlate