lunedì, 18 Gennaio 2021

La brasiliana Varig verso la statalizzazione

Per evitarne la bancarotta lo Stato potrebbe acquisirne il 70%

Per evitare la bancarotta, la compagnia di bandiera brasiliana Varig potrebbe essere statalizzata assieme all compagnia regionale con la quale si stava fondendo, la TAM. La fusione tra le due compagnie brasiliane, in corso da due
mesi, è andata incontro ad una serie di difficoltà che hanno causato le rinunce successive di tre presidenti e le dimissioni di altri alti esecutivi della Varig. E’ sorta così l’ipotesi che il governo federale brasiliano entri come maggior azionista di una nuova impresa a capitale misto assieme al Banco do
Brasil, la maggior banca statale, e il BNDES, la banca di fomento industriale brasiliana. Il governo di Brasilia, come maggior creditore della Varig, riceverebbe il 70 per cento del capitale, trasformando quindi l’operazione in una vera e propria statalizzazione, anche se Varig e governo cercano di evitare il termine, tanto più trattandosi di un governo di sinistra. Il consiglio di amministrazione delle due compagnie dovrà dare via libera al processo nei prossimi giorni.

News Correlate