domenica, 29 Novembre 2020

La Bulgaria si prepara all’Affaire Olimpiadi

Anche gli iracheni tra i seimila atleti che prepareranno i Giochi

Seimila atleti di tutto il mondo hanno prenotato le loro basi sportive in Bulgaria per gli ultimi allenamenti prima delle Olimpiadi di Atene, ha reso noto il vice ministro della Gioventù e dello Sport bulgaro, Saim Chaushev, durante la terza conferenza internazionale del turismo che si è svolta oggi a Sofia.
Nel corso del Forum il vice ministro dell’Economia, Dimitar Hadjinikolov, ha evidenziato come in vista delle Olimpiadi di Atene, la Bulgaria, in quanto Paese limitrofo della Grecia, dovrà andare incontro alla grande sfida di accogliere molti dei 10 mila sportivi e turisti di 200 Paesi del mondo che arriveranno per l’occasione nella Penisola balcanica. Secondo gli esperti, le Olimpiadi di Atene saranno una grande chance per l’industria turistica anche in Bulgaria. Sempre in occasione dei Giochi olimpici, è stata in visita a Sofia una delegazione irachena per studiare le possibilità per l’allenamento degli sportivi del loro Paese. Nel corso di una conferenza stampa il Presidente della
Federazione irachena di atletica, Talib Hussin, ha detto che la Bulgaria offre ottime possibilità per la preparazione dei giocatori iracheni ed ha evidenziato che il suo Paese ha bisogno di aiuto per rilanciare le attività sportive, soprattutto dopo la guerra in Iraq durante la quale è andata distrutta gran parte delle infrastrutture sportive.

News Correlate