mercoledì, 25 Novembre 2020

La concorrenza mette in crisi la Gesap

I lavoratori della Filt-Cgil minacciano lo sciopero

“Alla luce della mancanza di soluzioni è forse arrivato il momento di trasferire l’intera vicenda in prefettura”, così Maurizio Pellegrino, segretario regionale della Sicilia della Filt-Cgil, commenta la protesta che vede impegnati in queste ore i lavoratori “stagionali” e interinali della Gesap, il cui posto di lavoro è in bilico dopo la scissione da parte di Meridiana del contratto che la lega alla società che gestisce l’aeroporto Falcone-Bosellino. Una protesta che ha portato questo pomeriggio anche all’occupazione degli uffici direzionali della Gesap.
“A questo punto – aggiunge Pellegrino – andiamo dritti verso uno sciopero, speriamo unitario, di tutti i lavoratori Gesap. Questa tensione inevitabilmente finirà col creare diversi disagi anche ai passeggeri. In questo momento si stanno concretizzando tutte le paure che la Cgil aveva manifestato in passato e legate alla esternalizzazione di servizi importanti. In pericolo ci sono settanta posti di lavoro di professionisti altamente specializzati”.
“Da un anno e mezzo – aggiunge Giuseppe Panettino, delegato della Filt-Cgil al Falcone-Borsellino – si aspetta un piano industriale che ancora stenta ad arrivare”.

News Correlate