venerdì, 16 Aprile 2021

La Provincia di Palermo affronta i problemi dell’aeroporto Falcone e Borsellino

Sul tappeto la necessità di prevenire il fenomeno del Wind Shear

E’ stato un vero e proprio faccia a faccia, tra il presidente della commissione sport turismo e spettacolo della Provincia regionale di Palermo, Marcello Tricoli, l’amministratore delegato della Gesap, Giacomo Terranova e il consulente della società di gestione aeroportuale, il comandante Filippo Capuano. Un incontro durato a lungo con lo scopo di studiare e cercare di risolvere il fenomeno del Wind Shear (gli improvvisi venti che schiacciano gli aeromobili verso il terreno in fase di atterraggio). “Abbiamo ricevuto- dichiara Tricoli- la relazione tecnica sul pericoloso fenomeno del wind shear e sulle possibili tecniche di prevenzione che dovranno essere sperimentate a Punta Raisi. Il nostro scalo sarà quello pilota per sviluppare sistemi affidabili sul modello statunitense”. Inoltre argomento della riunione sono state le questioni logistiche legate all’aeroporto Falcone e Borsellino, come ad esempio i posteggi per i passeggeri o le tariffe dei taxi. “Abbiamo discusso anche la tempistica dei cantieri di lavoro attualmente aperti nell’aerostazione -continua Tricoli- e ogni aspetto legato al potenziamento di Punta Raisi. Abbiamo inoltre accolto con piacere la notizia che per il periodo pasquale del 2005 l’aeroporto sarà pienamente efficiente ma speriamo che, chiudendo i cantieri entro l’anno, già nel periodo natalizio la logistica dello scalo possa essere migliorata”.

News Correlate