venerdì, 18 Giugno 2021

La Sicilia protagonista attiva del Columbus Day

Una grande occasione d’incontro anche con gli emigranti

La Sicilia vera protagonista del Columbus Day, la manifestazione prettamente statunitense che si svolge ogni anno e che conta già la sessantesima edizione. Ad aprire la parata sulla Fifth Avenue è stato il vicepresidente della Regione Sicilia, Francesco Cascio, in qualità di capo della delegazione Sicilia. Cascio ha inteso promuovere la Sicilia come terra culturale, monumentale ma dove non mancano le tradizioni enogastronomiche, i parchi e le riserve. In pratica la Sicilia è stata per una settimana la reginetta della manifestazione, esponendo nella propria vetrina i prodotti enogastronomici che la caratterizzano ma anche quelli che la gratificano come gli spettacoli e i concerti. La presenza dell’isola a New York è stata anche un occasione per far sentire ai siciliani, che vivono lavorano e producono già da decenni negli Stati Uniti, gli odori della loro terra, ma è stata anche un opportunità per lanciare un immagine più invitante della Sicilia. “Per una settimana – afferma Cascio – la Sicilia è stata la protagonista degli eventi del Columbus Day. Sette giorni che hanno testimoniato, tra le altre cose, il legame storico tra la nostra isola e l’America. Il successo dell’iniziativa – continua – della scorsa edizione, con uno straordinario ritorno di immagine per la Sicilia confortato dagli ottimi dati di incoming dagli Usa, ci ha convinto a ripetere l’esperienza positiva del 2003, con una serie di manifestazioni che sono state utili a promozionare la Sicilia nei vari segmenti”. Il Vicepresidente della Regione ha inoltre inaugurato le “Luminarie”, ispirate alla tradizione del Festino di Palermo, al Rockfeller Center. Emozionante è stata infine la partecipazione attiva della Sicilia alla parata che si è tenuta a Brooklyn.

News Correlate