giovedì, 5 Agosto 2021

La Sicilia si dota finalmente del piano regionale dei trasporti

Alla presentazione anche il vice presidente della Regione, Cascio

Dopo oltre 30 anni la Regione Siciliana si dota dello strumento che ridisegna e pianifica il sistema dei trasporti e della mobilità nell’Isola. La Scorsa settimana la Giunta di Governo aveva approvato il Piano Regionale dei Trasporti e della Mobilità e ieri, è stato presentato alla stampa dal Vice Presidente della Regione ed ex assessore ai Trasporti, Francesco Cascio, dall’attuale assessore ai Trasporti, Fabio Granata, e dal Dirigente generale dell’assessorato, Giovanni Lo Bue. Soddisfazione per la nascita di un piano trasportistico organico, è stato espresso dal Vice presidente della Regione, Francesco Cascio, che da assessore ai Trasporti ha voluto e seguito in tutto il suo iter fino alla conclusione, il difficile percorso che ha portato alla luce lo strumento di pianificazione.
“Si conclude – ha sottolineato Cascio – un percorso durato tre anni e cominciato da zero, visto che la politica del passato aveva attenzionato molto poco il settore dei trasporti. Con questo strumento la Regione disegna lo sviluppo socio-economico dell’intero territorio della Sicilia. Il disegno complessivo del sistema trasportistico siciliano, che fino ad oggi mancava, e che da diversi anni se ne sentiva la necessità, rappresenta un Piano particolareggiato e coordinato fra le varie modalità di trasporto per ottimizzare al massimo l’efficacia del sistema che in questa maniera diventa organico. La Sicilia – ha proseguito il vice Presidente della Regione – si presenta così con le carte in regola all’appuntamento del 2010, anno in cui il bacino del Mediterraneo diventerà area di libero scambio. Abbiamo voluto privilegiare la qualità e lo sviluppo dei servizi del sistema Sicilia con opere essenziali e funzionali ad un disegno strategico di mobilità in Sicilia. Credo – ha proseguito il vice Presidente della Regione – che in questi tre anni di legislatura questo sia uno dei provvedimenti più importanti che il governo abbia varato, assieme alla legge sulle autostrade del mare che proprio recentemente ha avuto il via libera dalla Commissione Europea. Due provvedimenti legislativi – ha concluso Cascio – che assieme agli altri già prodotti sono strategici per la Sicilia portando a uno sviluppo compatibile dell’isola e permettendo ai siciliani di vivere meglio. Benefici straordinari che saranno possibili, nei prossimi anni, grazie alla gran mole di idee trasformatesi prima in progetti e poi in opere, di questo governo regionale”.

News Correlate