martedì, 22 Settembre 2020

La Ue aggiorna la lista nera dei cieli

L’elenco completo è disponibile sul sito della Commissione europea

Chi viene e chi va nella ‘lista nera’ delle compagnie aeree bandite nei cieli europei. La Commissione europea ha infatti preparato il secondo aggiornamento trimestrale di tale ‘lista nera’, il cui elenco è disponibile sul sito internet della Commissione. Si aggiungono all’elenco le due compagnie gemelle DAS Air Cargo del Kenya e Dairo Air Services, e “tutte le 27 compagnie certificate nella Repubblica del Kirghizistan sono soggette a divieto totale per l’incapacità dell’autorità di controllo nazionale di garantirne l’effettiva supervisione”. Sono stati invece tolti dall’elenco 19 vettori della Repubblica democratica del Congo, 21 della Liberia, 18 della Sierra Leone e 10 dello Swaziland. Per contro, sono state aggiunte nella lista otto compagnie recentemente create nella Repubblica democratica del Congo. Divieto totale ad operare nei cieli europei per la compagnia Ariana Afghan Airlines dell’Afghanistan, avendo venduto l’unico aereo immatricolato in Francia con il quale era autorizzata ad operare in Europa. Infine, è stato preso atto dei progressi realizzati da Phuket Air, certificata in Thailandia, che dal marzo scorso è soggetta a divieto, ma, come nel caso di Air Koryo della Repubblica democratica popolare di Corea, Bruxelles ha giudicato prematuro togliere questo vettore dell’elenco. L’esecutivo Ue ha tra l’altro evitato di includere nell’elenco alcune linee, tra le quali la Pulkovo Aviation, certificata in Russia, la Pakistan International Airways, la Johnsons Air del Ghana e l’Ajet (ex Helios Airways), certificata a Cipro. “In tutti questi casi – è stato precisato – la Commissione ha ritenuto che alla luce dei criteri di sicurezza aerea applicabili non fosse necessaria una misura di divieto immediato”.

News Correlate