sabato, 31 Luglio 2021

L’aeroporto di Verona resta aperto anche con la fitta nebbia

Grazie ai sistemi antinebbia la struttura è sempre operativa

Il Valerio Catullo potenzia il sistema antinebbia con strumenti tecnologicamente avanzati per consentire l’operatività dello scalo anche in condizioni di visibilità critiche. Operativo dall’inizio del 2003 questo sistema, che ha richiesto un investimento complessivo di oltre 6 milioni di euro, è composto da Avl, Aiuti Visivo Luminosi, e da ILS, Instrument Landing System, dei quali la Catullo SPA ha curato l’installazione e gestisce l’operatività. Inoltre valido aiuto per garantire l’operatività dell’aeroporto è il RVR, Runway Visual Range, gestito dall’Aeronautica Militare che, proprio in questi giorni, sta collaudando un nuovo apparato, che sostituirà quello attualmente in uso. “Ad ogni modo – si legge in una nota stampa dell’aeroporto veronese – occorre ribadire che il solo sistema non è in grado di sopperire ai possibili disagi causati dalla nebbia. Come già detto gli aeromobili e i piloti devono avere strumentazione e abilitazione adeguate ad operare in condizioni molto critiche di visibilità. Ecco perché – concludono – può succedere che le condizioni meteo siano tali da provocare dirottamenti e cancellazioni di alcuni voli nonostante l’aeroporto sia di fatto aperto”.

News Correlate