martedì, 20 Aprile 2021

Le opere d’arte per il rilancio del settore

Proposta di Centi a Rutelli: “Rivalutare le opere finora rimaste in soffitta”

Prendendo spunto dal Dpef appena varato, in cui per la prima volta si punta alla valorizzazione del settore turistico attraverso il rilancio culturale, Antonio Centi, delegato per l’Anci al turismo, ha lanciato una proposta al ministro Francesco Rutelli che ha dato immediata adesione. Secondo Centi è necessario sottrarre dall’oblio e portare all’attenzione dei visitatori e dei turisti le troppe opere d’arte che finora sono rimaste, polverose e dimenticate, nel buio di qualche soffitta o nello scantinato dei musei. Centi ha poi aggiunto che, a sostegno di questo progetto, mediante le regole stabilite dal ministero, e con la collaborazione delle Soprintendenze, dei Comuni, delle Province e delle Regioni, i turisti e i visitatori “potranno ammirare opere d’arte che per quantità e bellezza sono da ritenersi alla pari di quelle esposte nei musei o nelle gallerie”. “Il rischio che si corre – ha concluso Centi – è che rimangano chiuse in soffitta, nascoste agli sguardi degli estimatori e soprattutto dei turisti. E’ un progetto con il quale intendiamo riconquistare e rilanciare il nostro turismo nazionale”.

News Correlate