venerdì, 22 Gennaio 2021

Lufthansa rileva la Swiss

La compagnia elvetica disporrà di un ampia autonomia

La tedesca Lufthansa ha rilevato la svizzera Swiss. I consigli di amministrazione delle due compagnie aeree hanno infatti approvato oggi l’integrazione delle due aviolinee. La vendita della Swiss e’ stata conclusa
per un importo massimo di 300 milioni di euro, afferma un comunicato di Swiss.
Con l’intesa, finisce un altro capitolo della storia dell’aviazione civile elvetica, dopo quello – piu’ prestigioso – chiusosi con il clamoroso fallimento
della Swissair nell’ottobre 2001.
Obiettivo della transazione – hanno precisato le compagnie – e’ la ripresa integrale di Swiss, che continuera’ pero’ a disporre di ”una ampia autonomia”. La direzione e la sede resteranno cosi’ in Svizzera. Swiss manterra’ inoltre la propria flotta ed il proprio equipaggio, conservera’ il suo marchio e la piattaforma intercontinentale a Zurigo, un punto tra i piu’ sensibili. Se le condizioni di mercato lo permetteranno, Swiss avra’ inoltre due aerei a lungo raggio supplementari.
Il processo di integrazione prevede piu’ fasi. Il prezzo totale di acquisto si situa tra i 45 e i 300 milioni di euro. L’operazione sara’ conclusa nel 2008.
L’azienda tedesca ha precisato che i piccoli azionisti (15% del capitale) riceveranno circa 45 milioni di euro. Gli azionisti maggioritari riceveranno un opzione del tipo ‘outperformance option’, il cui pagamento, nel 2008, dipendera’
dalla situazione, ma al massimo riceveranno un totale di 250 milioni di euro.
Le sinergie dovrebbero fruttare progressivamente entro il 2007 quasi 160 milioni di euro l’anno fra maggiori introiti e minori costi.

News Correlate