sabato, 15 Giugno 2024

MyHotels, un mix tra standard europei e italian style

La nuova catena alberghiera punta su una nuova filosofia dell’ospitalità

E’ nata lo scorso giugno, ma nonostante la giovane età parte già con
progetti ambiziosi la nuova catena alberghiera MyHotels. Marchio facilmente
riconoscibile, con il “MY” in bella evidenza proprio per sottolineare la
filosofia che ha messo insieme tanti volti nomi del settore per questa nuova
ed entusiasmante sfida. La scommessa che i fondatori, tutti dal passato
illustre come Vincenzo Presti, Antonio Calabrese, Giuseppe Crapanzano e
l’egiziano Amr Saafan, per anni a capo di vari settori del gruppo Domina,
vogliono vincere è far sentire il cliente come a casa, con tutto il comfort
e la privacy della propria dimora, ma con i servizi modellati sui più alti
standard europei e il gusto tutto italiano. Il tutto mettendo al centro
dell’offerta il cliente e il rapporto qualità/prezzo. “Vogliamo essere il
gruppo italiano leader mondiale nell’ospitalità – sostiene Presti – puntando
sulla soddisfazione della clientela, convinti che sia la migliore garanzia
per ottenere i più alti riscontri finanziari”. Il marchio, pur rimanendo
sempre lo stesso, offre tre diversi segmenti: Superiore, ovvero cinque
stelle con servizi di alta qualità e tariffe medio alte nel sud Europa,
Medio Oriente e Africa; Medio, ovvero hotels a quattro stelle di alta
qualità, ma con servizi limitati; economico, ovvero hotels tre stelle di
alta qualità, con servizi efficienti e il miglior rapporto qualità prezzo
del segmento. L’investimento iniziale è stato di 100 mila euro e di altri 500 mila,
previsti nel primo anno di attività. Ma nei progetti a breve e media scadenza c’è
anche quello di mettere a frutto la lunga esperienza maturata dai fondatori nel settore
della comproprietà alberghiera. Attualmente MyHotels dispone di cinque
strutture: l’Hotel Scudo di Francia (4 stelle) a Reggio Emilia, a gestione
diretta, l’Ayri Hotel a Nizza (3 stelle), l’Arte Hotel (3 stelle) a Parma, e due
alberghi che apriranno nel 2006. Si tratta di un quattro stelle da 160
camere che aprirà a Falerna (Lamezia Terme) e un’altra struttura che sarà
completata a La Spezia il prossimo mese di aprile. “Così come la
soddisfazione del cliente è alla base della nostra filosofia aziendale –
spiega Crapanzano – allo stesso modo crediamo sia indispensabile sviluppare
un turismo eco-compatibile, sostenibile cioè sia per la nostra azienda che
per lo sviluppo della destinazione”. A dare una marcia in più a MyHotels
anche le alleanze commerciali con gruppi affermati sul panorama
internazionale.

News Correlate