venerdì, 18 Giugno 2021

Nuove agevolazioni per le aziende turistiche siciliane

Il decreto dell’assessore Cascio dà applicazione alla Finanziaria regionale

Finalmente una boccata d’ossigeno. Con il decreto firmato dall’assessore regionale al turismo, Francesco Cascio, le aziende turistiche vengono equiparate alle industrie per quel che riguarda benefici fiscali e contributi. Per conoscere tutti i dettagli bisognerà attendere la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, ma appare già evidente che molti saranno i vantaggi per i protagonisti del tursimo. Il decreto definisce le tipologie di imprese che possono definirsi turistiche: attività di gestione di strutture e complessi con destinazione turistico-ricettiva, attività finalizzate all’uso del tempo libero, attività di balneazione e fruizione di arenili e stabilimenti, tour operator e agenzie di viaggi, attività per la gestione di infrastrutture operanti nei trasporti e nei servizi, attività di ristorazione e e valorizzazione delle potenzialità socio-economiche del territorio, e in particolare del settore ittico, escursionistico, enogastronomico, giovanile, subacqueo. “Le aziende chiedevano provvedimenti concreti per sostenere il settore in crisi – ha spiegato Cascio – e i benefici previsti dal decreto riguardano la riduzione delle tasse comunali, come l’Irap o la tassa sui rifiuti, oltre la possibilità di ottenere le autorizzazioni direttamente dal Comune e non più dalla Questura”.

News Correlate