lunedì, 19 Aprile 2021

Operativo lo sportello di conciliazione turistica della Camera di Commercio di Prato

Tempi più brevi per il risarcimento della vacanza rovinata

Vacanze rovinate dall’acquisto di un pacchetto turistico o da un servizio che si è mostrato insoddisfacente? Da oggi tutti quei clienti che si sono lasciati ingannare da pubblicità ammiccanti e da proposte di viaggio da sogno, possono rivolgersi allo sportello per la conciliazione turistica della Camera di Commercio di Prato e ottenere giustizia in tempi brevi. E’ quanto prevede il protocollo d’intesa siglato tra la Camera di Commercio di Prato e le principali associazioni dei consumatori.
Lo sportello, che si avvarrà della collaborazione di conciliatori specializzati proprio in questo settore, nasce per risolvere qualsiasi controversia inerente l’ambito turistico insorta tra un cliente e un’impresa, o tra imprese (ad es.: problemi relativi agli alloggi in alberghi o case in affitto, pubblicità ingannevoli, ritorni avventurosi, servizio non soddisfacente per l’agenzia di viaggio, problemi tra agenzie e tour operator…).
E se l’agenzia di viaggio, il tour operator, o lo stesso cliente non risiedono nella stessa Provincia, o nella stessa Nazione ? Nessun problema, perché anche in questo caso è possibile avvalersi dello strumento conciliativo della Camera di Commercio di Prato, attraverso il ricorso al servizio della conciliazione on line messo a punto dall’ente.
Le associazioni di consumatori potranno sempre assistere e rappresentare il cliente nel corso della procedura.
Il protocollo d’intesa è stato sottoscritto da: Adiconsum, Assoutenti, Movimento Consumatori, Federconsumatori, Assoturismo, Assoviaggi, Astoi, Assotravel, Fiavet, Federalberghi, Confederazione Italiana Agricoltori, Federazione Interprovinciale Coltivatori Diretti di Firenze e Prato, Unione Pratese Agricoltori.

News Correlate