giovedì, 21 Gennaio 2021

Out Travel, è nato il Network di agenzie dedicate ai gay

Secondo uno studio i margini di guadagnano sono più alti

Il turista gay e lesbico viaggia in media il 14% in più di quello eterosessuale e spende molto di più dal momento che le destinazioni preferite sono quelle
europee (+139% rispetto al viaggiatore eterosessuale) e soprattutto quelle extraeuropee (+212%). Per questo Out Travel, agenzia di viaggi online, ha deciso di dare il via alla prima rete di agenzie gay-friendly italiane, con sei strutture partner a Milano, Torino, Mestre, Pisa, Roma e Bari. L’idea, spiegano gli organizzatori, è semplice: Out Travel, come agenzia di viaggi on line, non riesce a soddisfare tutta la domanda turistica del settore; il suo lavoro può però essere messo a frutto dalle agenzie affiliate che hanno al tempo stesso modo di farsi conoscere dai potenziali clienti. Secondo un’altra ricerca, nonostante i viaggiatori gay e lesbici rappresentino il 3,5% del mercato, i loro acquisti incidono per un 5%, raggiungendo nei soli Stati Uniti la cifra di 2,9 miliardi di dollari. Da un altro studio dell’Università di Bologna emerge che il 35% del campione preso in esame fa oltre 3 vacanze all’anno, spendendo per il 60% più di 1000 euro all’anno e per il 21% oltre 2 mila euro.

News Correlate