mercoledì, 28 Ottobre 2020

Palermo, Gesap gestirà per 40 anni l’aeroporto

Allungamento della “pista dello scirocco”, parcheggio multipiano e albergo

Per i prossimi 40 anni la gestione totale dell’aeroporto di Palermo sarà in mano alla Gesap. L’affidamento è stato formalizzato dall’Enac dopo un’istruttoria avviata nel ’99, che porta con sé l’approvazione del piano di investimenti sulle infrastrutture da 421 milioni di euro (380 in
autofinanziamento, 41 di fondi pubblici). Tra i lavori previsti l’allungamento della “pista dello
scirocco” fino a 2.500 metri, l’ampliamento del piazzale di sosta degli aerei, con l’aumento della capacità operativa dagli attuali 20 a 59 movimenti, la realizzazione a partire dall’anno prossimo di un parcheggio multipiano da 3.600 posti auto e la costruzione di un albergo da trecento camere con annesso centro congressi. La decisione dell’Enac era già stata anticipata con la delibera favorevole del Cda dell’Ente, nel marzo 2005. Del risultato raggiunto il presidente Vito Riggio si dice “soddisfatto”: “Abbiamo esaurito tutte le fasi del procedimento e abbiamo messo i ministri competenti nella condizione di potere decidere. L’affidamento della gestione totale dello scalo – prosegue Riggio – consegna nelle mani del gestore locale la responsabilità dei progetti di sviluppo dell’aeroporto e delle strategie di business turistico”. Anche l’amministratore delegato della Gesap, Giacomo Terranova commenta favorevolmente il traguardo raggiunto “che premia il nostro impegno per fare del Falcone-Borsellino una struttura a servizio dello sviluppo del territorio e uno snodo fondamentale nel Mediterraneo”. La Gesap nei prossimi quarant’anni prevede di destinare agli investimenti, per ogni cento euro di ricavi, dodici euro. “Fondamentale – conclude Terranova – sarà anche la prosecuzione dell’attività di incremento dei collegamenti di linea nazionali europei e intercontinentali, l’incentivazione dell’attività turistica e lo sviluppo dell’attività cargo, già notevolmente in crescita”.

News Correlate