domenica, 13 Giugno 2021

Pierre&Vacances, obiettivo utile a +12% nel 2002/2003

A luglio 2004 l’apertura del nuovo residence a Cefalù

Obiettivi di crescita in Italia e in Europa per il gruppo francese Pierre&Vacances, leader nel Vecchio Continente nel settore dei residence turistici. Nell’esercizio 2002-2003 – ha spiegato alla stampa il presidente del gruppo Gerard Bremond – è previsto di raggiungere un utile netto corrente pari a 36 milioni di euro rispetto ai 31,9 milioni registrati del 2001-2002, con un incremento quindi pari al 12%. A gonfie vele anche il fatturato della compagnia francese che negli ultimi 4 anni è cresciuto in media del 33% registrando un volume d’affari nell’ultimo esercizio di 795 milioni di euro. Nel nostro paese, dove Pierre&Vacances impiega 300 addetti – ha aggiunto Bremond nel corso dell’inaugurazione di un nuovo residence a Roma – il volume d’affari stimato per il 2003 è di 15 milioni di euro, mentre gli investimenti ammontano a circa 10 milioni di euro. Gli appartamenti gestiti da Pierre&Vacances Italia sono 2.800 con 11.200 posti letto in 12 località diverse che comprendono tra le altre Porto Cervo, Capri, Cervinia, Madonna di Campiglio e Venezia. Dopo l’apertura del residence Dehon-Il Giardino Pamphili di Roma (dotato di 82 appartamenti) la compagnia francese inaugurerà nel luglio del 2004 un villaggio a Cefalù in Sicilia con un investimento stimato di 13 milioni di euro. ”Si tratta – ha spiegato Bremond – di 150 appartamenti il cui progetto, nato in collaborazione con imprenditori ed enti locali, beneficia di norme fiscali in favore degli insediamenti turistici nel Mezzogiorno. I lavori di questo complesso sono cominciati nel gennaio 2003, mentre nell’isola del Sud Italia Pierre&Vancances sta cercando anche un nuovo insediamento a Taormina”. Sempre per quanto riguarda l’espansione del gruppo in Italia – ha aggiunto il numero uno di Puierre&Vacances – saranno aperti nuovi residence nelle città d’arte come Firenze, Venezia, Pisa e Siena, in quelle considerate business (Roma, Milano e Bologna) e in Toscana. In particolare – ha rivelato il presidente del gruppo transalpino – ”in questa regione stiamo cercando un insediamento a Impruneta
vicino Fiesole”. Pierre&Vacances raggruppa 4 marchi principali (Pierre&Vacances, Maeva, MGM e Centre Parcs), offre 225.000 posti letto in Europa (175.000 dei quali in Francia) tra mare , montagna, campagna e grandi città e serve 6,7 milioni di clienti (il 46% dei quali francesi, mentre il restante 54% proviene da altri paesi di cui l’1% dall’Italia). Il gruppo francese è controllato con una quota di maggioranza pari al 51,8% da Gerard Bremond, con una quota del 5% da Bollorè, dalla Cassa depositi e prestiti con il 3% e per il restante 40% del capitale da azionariato diffuso.

News Correlate