sabato, 6 Marzo 2021

Pit Madonie, al via i primi cantieri per 2 Mln di Euro

Cosnegnati i lavori a Cefalù e Gangi, mercoledì tocca ad Alimena

Via libera con il restauro della Cortina Megalitica di Cefalù e di Palazzo Bongiorno a Gangi ai primi cantieri del Pit 31 “Reti Madonie”. I lavori sono stati consegnati, oggi, dal Sindaco di Cefalù e coordinatore del Pit, Simona Vicari, alle imprese “Spallina Lucio Costruzioni” per la cortina Megalitica e, unitamente al sindaco di Gangi, Antonio Cigno, alla Sicef srl di San Cataldo per la ristrutturazione di Palazzo Bongiorno. “L’avvio dei cantieri – dice la Vicari – rappresenta la vittoria di una sfida che, per la prima volta, ha visto insieme collaborare su un unico progetto di sviluppo turistico del comprensorio 21 amministrazioni locali. Le Madonie rappresentano un buon esempio di come si possono creare nuove economie ed occupazione”
Il Pit 31 “Reti Madonie” attiva, tra investimenti infrastrutturali, regimi d’aiuti per opere dei privati ed azioni formative, interventi per oltre 65 milioni di euro. Oltre ai 21 comuni con Cefalù, ente capofila, ne fanno parte la Provincia di Palermo, l’Ente Parco delle Madonie, la Sosvima e il Gal Madonie. A Cefalù l’intervento del Pit, di circa 490 mila euro, riguarda il restauro della Cortina megalitica, la bonifica e il risanamento della scogliera con la creazione di percorsi panoramici. Prevista, nel progetto redatto dallo studio “Culotta e Leone associati” una passeggiata, a ridosso delle “Mura”, che collegherà la chiesa di Sant’Antonio (Presidiana) con Piazza Marina dove sarà recuperata la vecchia porta del Molo. Al percorso panoramico si ci potrà accedere da altri cinque ingressi: Porta Giudecca, via Pierre, via Porpora, Piazza Crispi e dalla chiesa di Sant’Antonio. I lavori dovrebbero essere ultimati entro dicembre 2004.
A Gangi con il Pit viene definitivamente completata la ristrutturazione di Palazzo Bongiorno, uno degli esempi più belli di architettura settecentesca delle Madonie. Oggi è la sede di rappresentanza del municipio ed ospita anche le sedute del Consiglio Comunale. I lavori includono il consolidamento dell’ala del palazzo precedentemente ristrutturata e saranno finanziati per 541 mila euro dal Pit. Previsto anche un intervento del Comune. All’interno del Palazzo sarà realizzata una sala multimediale collegata al circuito turistico delle Madonie. Alla consegna dei lavori erano presenti anche il project manager del Pit Madonie, Matteo Crisà, e il responsabile dei lavori pubblici del Comune di Gangi, Cataldo Andaloro.
Mercoledì è previsto l’avvio del terzo cantiere del Pit. Ad Alimena l’onorevole Vicari e il sindaco Antonio Salvatore Calabrese consegneranno all’impresa “Brucoleri Carmelo” i lavori per la sistemazione di Piazza Calogero Gangi e della zona compresa tra la piazza e via Cavour (3° stralcio completamento), per un importo di 230 mila euro.

News Correlate