venerdì, 23 Luglio 2021

Pit Madonie, aperti nuovi cantieri a Bompietro e Geraci Siculo

Lavori nel complesso per 1.470.000 Euro

Aperti nuovi cantieri del Pit “Reti Madonie” a Bompietro e a Geraci Siculo per complessivi 1 milione e 470 euro. I lavori sono stati consegnati da Simona Vicari, nella qualità di soggetto coordinatore del Pit. Presenti, unitamente al project manager ingegnere Matteo Crisà, i primi cittadini di Bompietro, Pietro Brucato, e di Geraci Siculo, Antonio Spallina.
A Bompietro i lavori, eseguiti dalla ditta “Vincenzo Parisi” di Agrigento, riguardano la riqualificazione ed arredo urbano del centro storico per un importo complessivo di 670 mila euro. Nell’altra cittadina madonita, Geraci Siculo, attraverso il Pit vengono effettuati interventi di restauro e consolidamento del parco archeologico del Castello dei Ventimiglia per complessivi 800 mila euro. Ad aggiudicarsi questo appalto è stata l’impresa San Fratello Costruzioni di Palermo.
“Stiamo avviando – ha detto Simona Vicari – tutti gli interventi previsti nel Pit, trasformando le Madonie in un cantiere per lo sviluppo economico dell’intero comprensorio”.
Nelle scorse settimane sono stati aperti cantieri a Cefalù, Alimena e Gangi.
Il Pit 31 “Reti Madonie” attiva tra investimenti infrastrutturali, regimi d’aiuti per i privati ed azioni formative, interventi per circa 65 milioni di euro. Ne fanno parte 21 comuni con Cefalù ente capofila, la Provincia di Palermo, l’Ente Parco delle Madonie, la Sosvima e il Gal Madonie.

News Correlate