martedì, 3 Agosto 2021

Ponte sullo Stretto, polemica tra Cisl e Cgil

Per Mezzio (Cisl Sicilia) l’opera ha priorità strategica e avrebbe effetto calamita

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato diffuso dalla Cisl Sicilia:
“Epifani sbaglia quando afferma che il Ponte sullo Stretto di Messina oggi non serva”. Ad affermarlo è la Cisl Sicilia il cui leader, Paolo Mezzio, sottolinea invece il “carattere di priorità strategica che l’opera riveste per il meridione d’Italia”. “Il rilievo del segretario della Cgil sull’importanza dell’opera, che pur tuttavia non sarebbe opportuna – polemizza Mezzio – lascia il tempo che trova”. La Sicilia e il sud hanno bisogno di grandi infrastrutture di collegamento. E il ponte non solo avrebbe in sé un rilevante impatto economico e sociale ma eserciterebbe al tempo stesso un significativo effetto calamita. Oltretutto, fa notare la Cisl, “il ponte non sarebbe né alternativo né in contraddizione col sistema infrastrutturale necessario per il contesto. Ponte e infrastrutture di contorno non si escludono a vicenda. Anzi, s’integrerebbero e completerebbero arricchendo la competitività del territorio”. Peraltro, rileva ancora la Cisl, “che l’opera è utile e anche opportuna lo dimostrano pure le recenti affermazioni di Bossi che sono un segnale allarmante – incalza il segretario Cisl – del grado di meridionalismo che si nasconde dietro le quinte del governo nazionale”.

News Correlate