lunedì, 25 Ottobre 2021

Presentata Inycon 2003

Per tre giorni Menfi diventa la capitale del vino

Un itinerario storico, culturale e gastronomico per esaltare il vino di Menfi e del suo territorio. Dal 4 al 6 luglio convegni, degustazioni, mostre, poesia e musica animeranno le strade della città agrigentina in occasione di «Inycon 2003. Entusiasmo del vivere e del creare». La rassegna, giunta alla ottava edizione e organizzata dal Comune di Menfi
e dalle Cantine Settesoli in collaborazione con le aziende e i produttori menfitani, è stata presentata questa mattina a Palermo. Una straordinaria
vetrina espositiva per il nettare prelibato dei produttori locali mirata a valorizzare quella che rappresenta la risorsa principale della città e
le tradizioni del suo ricco territorio, divenuto uno dei distretti vitivinicoli più importanti della Sicilia. Protagonista d’eccezione sarà quindi il vino,
abbinato alle produzioni agroalimentari locali di qualità in un percorso “dionisiaco”, disegnato tra i suggestivi cortili e gli antichi palazzi del
centro storico. Una festa in cui interessanti confronti tra enologi, studiosi, personaggi della cultura e imprenditori sui nuovi scenari della viticoltura si alterneranno a raffinati momenti di spettacolo ispirati ai miti classici. Tre giorni da vivere intensamente, fino a tarda sera, dove storia, leggenda e cultura si intrecceranno con i profumi della gastronomia siciliana di qualità nei laboratori del gusto curati da Slow Food Arcigola. “Storicamente il nostro territorio vanta un’eccezionale produzione di vino – ha sottolineato il sindaco di Menfi, Antonino Buscemi – è sufficiente ricordare che la vite
campeggia nello stemma civico in ricordo dell’antica città sicana di Inycon che la tradizione vuole sia sorta qui. Inycon sarà una festa unica per la sua originale “pienezza di vita”, che si riallaccia al “dionisiaco” che sta alle origini dell’arte, dell’entusiasmo del vivere e del creare”.
Protagonista della festa del vino è la cantina Settesoli che come ha spiegato Salvatore Li Petri, direttore generale dell’ azienda “punta quest’ anno
a superare la soglia di venti milioni di bottiglie prodotte e di un bilancio annuo di oltre 36 milioni di euro”. Durante la manifestazione Slow Food proporrà laboratori del gusto ispirati alla cucina siciliana. “Ogni sera – ha affermato Mario Indovina
– sarà possibile effettuare viaggi guidati nel mondo dell’ enogastronomia alla scoperta di straordinari abbinamenti tra vino e cibo”.

News Correlate