sabato, 23 Ottobre 2021

Presentato in Sicilia il primo treno Minuetto

Confort e sicurezza nei trasporti pubblici. Questi gli obiettivi di Regione e Trenitalia

Confort, eleganza, velocità ma soprattutto sicurezza, sono queste le caratteristiche del nuovo treno Minuetto arrivato alla stazione Centrale di Palermo. Il Minuetto rappresenta inoltre l’innovazione e il cambiamento radicale dei trasporti in Sicilia, ma il massimo sarà raggiunto entro il 2006 quando sui binari di tutte le stazione ferroviarie siciliane circoleranno altri 40 nuovi treni, per un rinnovo del parco mezzi regionale di oltre il 60 per cento. Obbiettivo dunque della Regione Siciliana e di Trenitalia è quello di rilanciare il trasporto pubblico su ferro, di offrire ai cittadini servizi di qualità e di garantire la circolazione di 260 treni al giorno. La Regione ha contribuito all’acquisto di 40 treni, di cui 30 a trazione elettrica e 10 a diesel, per un importo di 46 milioni di euro e la Divisione Trasporti Regionale di Trenitalia ha in programma di investire fino a 2500 milioni di euro per un piano di interventi e di ristrutturazione nei mezzi. Dunque uniti in una stretta collaborazione che porterà in Sicilia una vera trasformazione nel trasporto pubblico. L’immissione del Minuetto inoltre ha comportato anche investimenti di adeguamento tecnologico dell’officina manutenzione di Brancaccio per l’importo di un milione e 265 mila euro. Presenti alla cerimonia d’inaugurazione, che si è tenuta al binario otto della stazione Centrale di Palermo e che da lì il Minuetto ha effettuato il suo primo viaggio per Bagheria, c’erano anche le autorità politiche.” L’arrivo del Minuetto- ha dichiarato il direttore della direzione Trasporto Regionale di Trenitalia, Giuseppe Trapani – rappresenta un momento importante. Questo treno è un prodotto fortemente innovativo, studiato per i collegamenti di media frequentazione e caratterizzato da un elevato standard di qualità”. Getta lo sguardo al futuro Fabio Granata, assessore regionale al Turismo Comunicazione e trasporti che afferma:” L’acquisizione da parte della Regione dei nuovi 40 treni si inquadra in un consolidato rapporto di collaborazione con Trenitalia. L’amministrazione punta adesso- continua- al rilancio del sistema ferroviario che siamo sicuri aiuterà in modo considerevole lo sviluppo del turismo”. Si ritiene soddisfatto il vicepresidente della Regione, Francesco Cascio:” Prosegue l’impegno di questo governo, nonostante il risultato di oggi sia frutto di ferma volontà politica e tenace impegno”.

News Correlate