martedì, 30 Novembre 2021

Regioni, ruolo centrale nel turismo

Il coordinamento nazionale degli assessori lo chiede al nuovo Governo

Mantenere intatta la competenza politica e amministrativa delle Regioni in materia di promozione turistica. E’ questa la richiesta avanzata ufficialmente al prossimo Governo dal coordinamento nazionale degli assessori regionali al Turismo, presieduto da Enrico Paolini. Nel corso di una riunione, è stata sottolineata la volontà di intavolare con il Governo un dialogo continuo, che non prescinda “dalla centralità che hanno acquisito le regioni in questi anni in materia di turismo, respingendo le tesi di chi ha parlato di frazionamento della politica turistica coinciso proprio con il conferimento delle delega alle regioni”. Gli assessori hanno quindi evidenziato l’importanza di mantenere la materia del turismo “sotto il ministero delle Attività produttive”, come nella precedente legislatura, sostenendo che le “Regioni devono essere le prime interlocutrici con il nuovo referente del Governo in materia di turismo”. Inoltre, è stata affrontata la questione dei canoni demaniali, per cui è stato deciso di convocare una riunione congiunta con gli assessori regionali in materia di demanio per accertare le esigenze delle singole regioni in modo da calarle in una specifica richiesta che verrà presentata al Governo. Infine, Paolini ha annunciato che, per la realizzazione del portale telematico Italia.it, “attualmente sono allo studio i parametri per la suddivisione del riparto tra le singole regioni della somma trasferita dal ministero dell’Innovazione tecnologica e che, successivamente, verrà elaborato dalle direzioni regionali il cosiddetto allegato tecnico”. Ogni singola regione dovrà poi formare comitati di redazione per l’elaborazione dei contenuti del portale.

News Correlate