lunedì, 26 Luglio 2021

Ritorno alla normalità per il turismo nord africano

Tozzi, la domanda è tornata a crescere per Egitto, Tunisia e Marocco

Dopo la forte contrazione di “domanda turistica” che ha caratterizzato i primi mesi dell’anno in corso e in misura ancora maggiore le tre settimane della guerra in Iraq, abbiamo potuto rilevare in questi giorni un incoraggiante ritorno ai consumi turistici con speciale riguardo ai viaggi a corto e medio raggio. “Con particolare soddisfazione, ha dichiarato il Presidente della Fiavet, Antonio Tozzi, abbiamo riscontrato che per le capitali europee e per alcuni Paesi di aerea musulmana come l’Egitto, la Tunisia e il Marocco, c’è stato un immediato ritorno della domanda tanto da esaurire l’offerta immessa sul mercato per i ponti di questo periodo”. Purtroppo, grande inquietudine, per gli effetti dirompenti che sta causando, continuano a destare i Paesi interessati all’evoluzione della sindrome respiratoria acuta grave (SARS) per i quali i livelli di attenzione continuano a rimanere alti. “Continuiamo a registrare, ha continuato Tozzi, indici molto negativi per l’incoming soprattutto nelle città d’arte per il mancato arrivo di americani e giapponesi che sono i turisti con maggiore possibilità di spesa, e tedeschi, ma la fine dei combattimenti in Iraq e il ritorno ad una situazione di maggiore tranquillità dello scenario turistico internazionale, ha immediatamente rivitalizzato il mercato dando una boccata d’ossigeno a tante aziende che, per molti aspetti, erano giunti al limite del sostenibile”.

News Correlate