mercoledì, 1 Febbraio 2023

Sardegna, ponte del Mediterraneo

Anche il turismo tra i settori strategici su cui puntare

La Sardegna può svolgere un ruolo centrale nello sviluppo delle relazioni tra le due sponde del Mediterraneo facendo da ponte tra Nord e Sud. Una prospettiva ricca di opportunità specialmente per alcuni settori strategici come il turismo, le biotecnologie e le tecnologie dell’informazione in vista della creazione, nel 2010, di una zona di libero scambio. Queste le conclusioni a cui si è giunti al termine del convegno internazionale “Mediterraneo, una grande opportunità” organizzato a Cagliari dalla Regione e da ANSAmed. L’obiettivo principale è, quindi, recuperare un ruolo centrale nel Mediterraneo. “La Sardegna ha un grande bisogno di internazionalizzarsi e di rafforzare i rapporti con i Paesi del Mediterraneo”, ha dichiarato il governatore della Regione, Renato Soru, intervenendo ai lavori del convegno. Una intensificazione a cui potrebbe contribuire l’idea lanciata da Soru di organizzare, nel 2007, una Fiera mediterranea destinata a far incontrare i rappresentanti delle imprese che operano nei Paesi rivieraschi. “La Sardegna non vuole essere capitale del Mediterraneo – ha precisato Soru – ma vogliamo esserci in maniera attiva con la possibilità di coordinare qualche progetto magari nel campo della cultura o del turismo. Aprirsi – ha concluso – significa non accontentarsi di come siamo e dare il meglio per essere d’aiuto per noi stessi e per una politica migliore nel Mediterraneo”.

News Correlate