lunedì, 29 Novembre 2021

Sars, Aeroporti Usa autorizzati a trattenere i passeggeri sospetti

Il personale di immigrazione e dogana deve bloccare i viaggiatori con sintomi

Si fa sempre più dura la guerra alla Sars. Da oggi il personale di immigrazione e dogana degli aeroporti statunitensi è stato autorizzato a trattenere i passeggeri che presentassero sintomi tali da far sospettare un contagio da Sars. Lo riferisce il sito online del quotidiano New York Times, citando fonti ufficiali e rilevando che al personale degli aeroporti è stato chiesto di “prestare maggiore attenzione” ai passeggeri in arrivo da aree a rischio, in particolare Hong Kong, Pechino e Singapore. Gli addetti all’immigrazione e alle dogane negli aeroporti, ai quali sono stati distribuiti guanti e mascherine di tipo chirurgico – da indossare su base volontaria – avranno ora l’autorità di trattenere chi fra i passeggeri dovesse mostrare sintomi tali da far pensare alla Sars, perché sia immediatamente sottoposto a visita medica.

News Correlate