sabato, 23 Ottobre 2021

Sars, finita la paura Pechino attende i turisti

Da settembre riprenderanno a pieno ritmo i collegamenti

Dopo la bufera della Sars, da settembre a Pechino torneranno anche i turisti italiani. Se piazza Tienanmen è di nuovo piena di gente, e si rivede qualche volto occidentale, a Fiumicino e Malpensa i voli per la Cina continuano a essere affollati in gran parte da cittadini della Repubblica popolare, e per il resto da uomini d’ affari. ”Ma da settembre – dicono da Chinasia, tour operator romano specializzato nel mercato dell’ Estremo oriente – abbiamo una ripresa delle prenotazioni per gruppi e viaggi di nozze, addirittura con un incremento del sette per cento rispetto allo stesso mese dello scorso anno”. Il turismo dall’ Italia, da marzo a oggi, si è praticamente annullato, come spiega Vittoria Mancini, segretario nazionale dell’ associazione Italia-Cina. ”Ed è un vero peccato – dice – perché l’ allarme è ormai rientrato da quasi due mesi. I cinesi hanno dimostrato di saper reagire con determinazione a un colpo molto duro per l’ immagine internazionale e per l’economia del Paese”. E se i tour operator aspettano i nuovi clienti ”per riprendere quel processo di lenta crescita del turismo italiano per la Cina, ancora fermo a 15 mila visitatori all’ anno”, c’è chi scommette su una ripresa rapida. E’ il caso dell’ Air China, principale compagnia aerea del Paese. Dal 24 settembre inaugurerà due voli settimanali da Shanghai per Roma e Milano, che si aggiungeranno ai quattro che collegano Pechino con gli aeroporti di Fiumicino e Malpensa. Una strategia promossa in attesa degli appuntamenti con le Olimpiadi
pechinesi del 2008 e con l’ Expo di Shanghai del 2010. A Pechino taxi e pullman turistici continuano a esporre il tagliando della disinfezione quotidiana, e nelle stazioni della metropolitana campeggiano cartelloni che invitano tutti a ”non sputare” e a ”lavarsi spesso le mani”. Ma la gente è tornata nelle strade, i mercatini sono pieni e rumorosi, e si cominciano a rivedere in giro, tra la Citta’ proibita e lo storico quartiere dell’ Hutong, anche diversi visi senza occhi a mandorla. In attesa del ritorno degli italiani

News Correlate