venerdì, 3 Febbraio 2023

Sars, Toronto festeggia la fine dell’emergenza

Il 30 luglio concerto dei Rolling Stones

”Ora che l’incubo è finito speriamo che i turisti tornino a visitare Toronto”: le parole
del primo ministro Jean Chretien, pronunciate a Praga, sono rimbalzate in Canada, come commento alla decisione dell’Organizzazione mondiale della sanità di togliere la città di Toronto dalla lista delle zone a rischio di Sars, la polmonite atipica che ha fatto centinaia di vittime in tutto il mondo e 39 nella provincia dell’Ontario. La fine dell’emergenza a Toronto, capitale della provincia, è stata dichiarata ieri, dopo che da 20 giorni non si sono più verificati nuovi casi di infezione. La fine dell’ostracismo a Toronto per la Sars, la Sindrome acuta respiratoria severa, non è stata la sola notizia positiva del giorno per il Canada: la festa nell’Ontario ha, infatti, avuto un’eco nella Columbia britannica, all’estremità opposta del Paese, perché Vancouver è stata scelta, a Praga, come sede dei giochi olimpici invernali del 2010. Per festeggiare il ritorno alla tranquillità, i cittadini di Toronto e i visitatori che loro sperano arrivino numerosi, si daranno appuntamento al concerto del 30 luglio dei Rolling Stones, il cui incasso sarà devoluto ai dipendenti degli
ospedali messi in quarantena: sono già stati venduti 250 mila biglietti, ma per la kermesse si attendono altre 350 mila persone.

News Correlate