giovedì, 24 Settembre 2020

Scicli verso la destagionalizzazione

Un To tedesco: “Turisti da maggio a settembre ma prima abbassate i prezzi”

Destagionalizzazione possibile a Scicli. Basta tagliare i prezzi. A questa condizione un tour operator tedesco si è detto pronto a portare i turisti dalla Germani sino al Sud della Sicilia da settembre a maggio. Il TO ha contattato l’amministrazione comunale del comune in provincia di Ragusa dopo aver letto su internet la proposta, lanciata a metà agosto dall’assessore alle politiche di promozione Giovanni Savà, di abbassare i prezzi dei B&B nella bassa stagione sino a quindici euro a notte a persona contro i 30 euro attuali. “Scicli – ha dichiarato il TO tedesco che al momento preferisce rimanere anonimo – è uno scrigno di tesori, una città d’arte che ha ben poco da invidiare a Noto. Ma con due punti deboli. In Germania la città rappresenta poco più di un puntino sulla carta geografica e dato che in Germania il serial Montalbano è quasi sconosciuto non subiamo il fascino di questi luoghi. Secondo punto debole: dovete abbassare i prezzi dei B&B nella bassa stagione, da settembre a maggio sfruttando il fatto che in Germania non si va in ferie in agosto, ma per due settimane in ottobre, due in dicembre, due settimane tra marzo e aprile e una settimana in maggio. Abitualmente i nostri turisti restano in Sicilia due settimane ma si può indirizzare un discreto flusso verso Scicli solo con la collaborazione dei titolari delle strutture”. Quindi per valutare l’offerta del tour operator e iniziare una fase di destagionalizzazione del turismo, lunedì 18 settembre alle 21 a palazzo Spadaro i titolari delle strutture ricettive, ristoratori e operatori del mondo dell’intrattenimento, saranno chiamati a un confronto con l’assessore Savà.

News Correlate