sabato, 23 Ottobre 2021

Scioperi, venerdì bus e metro a rischio

Dopo la tregua estiva si fermano anche treni e aerei

Riprendono le agitazioni nel settore dei trasporti. Venerdì prossimo, 13 settembre, potrebbero esserci disagi per chi utilizza i mezzi pubblici per uno sciopero di 24 ore dei macchinisti del trasporto pubblico locale. Ma – terminata la tregua per le ferie estive – i disagi nel mese di settembre interesseranno anche gli aerei e le ferrovie. Gli autoferrotranvieri, in particolare, hanno già proclamato due scioperi (entrambi di 24 ore) in questo mese a sostegno della vertenza per il rinnovo del contratto di lavoro che riguarda circa 120 mila lavoratori. Oltre allo sciopero del 13 ne è previsto un altro il 25 settembre di tutto il personale e di bus, tram e metropolitane. Il confronto per il rinnovo del contratto non è nemmeno cominciato: le aziende del settore, infatti, chiedono agli enti locali di sostenere una parte dei costi. Nella piattaforma rivendicativa i sindacati chiedono un incremento di 106,39 euro per il biennio 2002-2003. Sempre a sostegno della vertenza contrattuale si fermeranno per 24 ore il 21 settembre anche i ferrovieri. Il rinnovo del contratto interessa circa 100 mila lavoratori. In discussione è il primo contratto del settore dopo la liberalizzazione. Il
precedente accordo è scaduto alla fine del ’99. I sindacati hanno chiesto un aumento di 87,80 euro per il biennio 2000-2001. Ma uno dei principali scogli del negoziato è costituito dalla riclassificazione del personale. Nel settore aereo i piloti di Alitalia e Alitalia Team hanno proclamato uno sciopero di quattro ore (dalle 12,30 alle 16,30) per il 17 settembre. Il 28 settembre sciopererà dalle 10 alle 18 il personale dell’Enav.

News Correlate