mercoledì, 27 Gennaio 2021

Scoperto a Londra albergo romano di 1500 anni fa

Vi soggiornavno gli alti funzionari dell’Impero ed era come le moderne catene

In una Londra sconquassata dagli attentati e con le prenotazioni alberghiere crollate, arriva la curiosa notizia che riguarda un albergo, di origine romana e di 1500 anni fa.
Con un lussuoso centro benessere,
spaziose camere da letto e cucine in grado di soddisfare le
esigenze dei palati piu’ sopraffini, e’ uno degli alberghi piu’
sontuosi del Regno Unito. Peccato che siano passati quasi 1500 anni
dall’ultima volta che qualcuno vi ha pernottato. Benvenuti al
‘Ritz’ di Colchester, il primo hotel britannico a cinque stelle
datato V secolo d.c., dove gli antichi romani alloggiavano
quando visitavano la Perfida Albione.
Lo stanno portando alla luce gli archeologi del Colchester
Archeological Trust, che hanno iniziato i lavori nel sito
archeologico dopo la sua casuale scoperta durante la costruzione
di un college nella cittadina dell’Essex. Gli scavi hanno gia’
disseppellito raffinati mobili in pietra e pareti interne di
gesso striate da venature che le facevano apparire realizzate in
ricercato marmo greco o egiziano.
Secondo quanto riportato oggi dal tabloid britannico Daily
Mail, il complesso fu costruito dalle autorita’ dell’antica Roma
per fornire un confortevole alloggio ai diplomatici e funzionari
governativi romani di passaggio nel paese ed era parte di una
sorta di catena alberghiera che aveva hotel in tutto l’Impero.
Gli ospiti erano muniti di attestati che consentivano loro di
pernottare nella sontuosa struttura interamente spesati
avvalendosi di servizi totalmente gratuiti come la consulenza di
veterinari ed il noleggio di bighe e cavalli.
Tuttavia con il progressivo declino dell’Impero Romano e la
crisi di liquidita’ in cui sprofondo’, pare che l’albergo ad un
certo punto comincio’ ad affittare camere anche a clienti
paganti, in prevalenza facoltosi mercanti. L’hotel era dotato di
un’ampia cucina dove diversi chef preparavano manicaretti a
qualsiasi ora del giorno e della notte, cucinando pesce,
ostriche, fagiano selvatico e cinghiale per pantagruelici
banchetti. Le pietanze venivano servite da giovani camerieri di
entrambi i sessi che generalmente offrivano anche varie forme
d’intrattenimento come musica, danze e lettura di poesie.
Gli ospiti consumavano i pasti comodamente sdraiati su
triclini di legno rivestiti di cuscini e drappeggi, collocati a
latere di tavole imbandite con suppelletili di vetro e posate di
bronzo, che venivano sostituite con quelle d’argento per le
occasioni speciali. La struttura a pianta quadrata dell’hotel
incorniciava un cortile interno nel quale campeggiava una
fontana decorata d’intarsi, mentre i pavimenti dell’albergo
erano ricoperti di mosaici che illustravano combattimenti di
gladiatori o scene mitologiche.
Gli scavi del Colchester Archaelogical Trust hanno anche
portato alla luce un bagno termale con una vasca perimetrata da
una panchina di pietra riscaldata ed un sistema di tubature
dell’acqua che si e’ conservato perfettamente. Colchester era
uno dei centri romani piu’ importanti oltre Manica. Gli scavi
nella cittadina, il cui nome latino era Camulodunum, fino ad
oggi hanno gia’ portato alla luce un tempio imperiale, due
teatri, una chiesa romana, due archi monumentali e diverse case
e negozi.

News Correlate