giovedì, 24 Settembre 2020

Seat Pagine Gialle, è boom per gli alberghi a 5 stelle

In crescita anche 4 stelle (+20%) e 3 stelle (+10%), sulla via del tramonto la pensione (-23%)

In Italia crescono gli alberghi a tre stelle (+ 10%) mentre sono in forte riduzione le pensioni (-23%) e gli alberghi a una (-17%) o due stelle (-9%). E’ poi boom per gli hotel a cinque o quattro stelle (rispettivamente +50% e +20%) anche se numericamente marginali nella composizione globale dell’offerta.
E’ quanto emerge da un’ indagine di Seat Pagine Gialle sul tessuto ricettivo nazionale condotta attraverso un’analisi sugli oltre 53.000 operatori del settore presenti nelle banche dati della societa’ e presentata ieri alla Bit a Milano. L’indagine, relativa al periodo 2001-2004, evidenzia inoltre la crescita
delle nuove forme di ospitalita’: bed&breakfast e agriturismo registrano un +24%. Altro dato significativo e’ il grande sviluppo delle strutture ricettive del Sud Italia e delle Isole con un +13% della Sicilia, +12% della Puglia, seguite da Calabria (+10%) e dalla Basilicata (+8). Il 21% delle strutture ricettive italiane e’ fornito di piscina (ma in Sardegna gli hotel con piscina sono il 40%), ma solo il 3% puo’ offrire ai propri ospiti un centro benessere (il 5,5% in Friuli Venezia Giulia). La media nazionale degli esercizi alberghieri attrezzati per ospitare in modo dedicato disabili e portatori di handicap si attesta sul 30% ma in Basilicata ben la meta’ delle strutture e’ adeguata. Sempre a livello nazionale, il 12% fornisce una postazione di accesso ad internet (anche qui si distingue la Basilicata: il 45% degli hotel ha postazione internet) mentre il 42% e’ dotato di sito web. Infine il 51% degli esercizi accoglie animali (in Trentino Alto Adige e’ il 70% degli esercizi alberghieri; la percentuale scende al 30 % in Basilicata, Lazio e Abruzzo).

News Correlate